25 Febbraio

Martedì di Carnevale

Terza giornata di Battaglia

Corteo Storico

Premiazione dei Carri da Getto e delle squadre a piedi

Abbruciamento degli Scarli

Informativa per gli avventori

Questo messaggio ha lo scopo di informare le persone che si intrattengono all’interno dell’area interessata dalle manifestazioni, nei locali e nei dehors, nelle vie adiacenti, durante le giornate in cui si svolgono le manifestazioni dello storico carnevale di Ivrea 2020.

Martedì di Carnevale

ore 13.00

Inquadramento dei Carri da getto in corso M. d’Azeglio per verifiche e controlli.

ore 14.00

Inizio della Marcia del Corteo Storico e sfilata dei Gruppi Storici ospiti attraverso piazza di Città, via Arduino, piazza Maretta, via Guarnotta, Ponte Vecchio, via Gozzano, piazza Lamarmora, corso Nigra, corso Cavour, corso Re Umberto, corso Gallo, corso Botta, piazza Balla, corso Massimo d’Azeglio, via IV° Reggimento Alpini, via Cascinette, corso Massimo d’Azeglio, piazza Balla, via Palestro, piazza di Città.

Battaglia delle arance

ore 17.45

Premiazione delle Squadre degli aranceri e dei carri da getto in piazza di Città

Premiazione delle prime tre Squadre a piedi della classifica determinata da tiro, immagine e correttezza; le prime tre Pariglie e i primi tre Tiri a Quattro della classifica determinata da cavalli-finimenti-guida; le prime tre Pariglie e i primi tre Tiri a Quattro della classifica determinata dall’allestimento, i primi classificati Pariglie e Tiri a Quattro determinata dalla combattività.

ore 20.00

Partenza del Corteo Storico per l’abbruciamento degli Scarli delle Parrocchie di San Maurizio, Sant’Ulderico e San Lorenzo

Gli Abbà, reggendo un lume, preceduti da Pifferi e Tamburi e accompagnati da Generale e Stato Maggiore, raggiungono la piazza a cavallo. I due Abbà del Rione smontano e compiono un giro attorno allo Scarlo. Un ufficiale, che li accompagna tenendoli per mano, porge loro una fiaccola accesa e il fuoco viene appiccato.

ore 21.30

Abbruciamento dello Scarlo della Parrocchia San Salvatore alla presenza della Vezzosa Mugnaia in piazza di Città

La Mugnaia, in piedi sul carro dorato, nel momento in cui viene appiccato il fuoco dagli Abbà, leva alta la spada simbolo del riscatto dal tiranno finché la bandiera tricolore in cima allo Scarlo non è del tutto consumata dal fuoco. Intanto il Generale saluta militarmente stando in piedi sulle staffe del suo cavallo. Quanto più velocemente le fiamme risalgono il palo, tanto più la folla all’esclamazione a brusa!.. a brusa!, sottolinea il segno di buon auspicio per l’anno da poco iniziato.

ore 22.15

Abbruciamento dell’ultimo Scarlo, Parrocchia di San Grato in piazza Lamarmora

Marcia funebre

In seguito all’abbruciamento dell’ultimo Scarlo il Generale scende da cavallo e, conducendo il suo cavallo al morso, dà avvio alla Marcia funebre durante la quale i Pifferi e Tamburi eseguono una triste pifferata a commento del Funerale del Carnevale, mentre gli Ufficiali trascinano sul selciato le loro sciabole. I cittadini seguono il corteo in rigoroso silenzio indossando per gli ultimi momenti il Berretto Frigio.

ore 22.45

Arvédze a giòbia ‘n bot in piazza Ottinetti

La Marcia funebre si conclude in piazza Ottinetti dove il Generale si accommiata dai Pifferi e Tamburi e li ringrazia, congedandoli simbolicamente in ricordo dei tempi in cui versava loro il soldo per la campagna. Tutti si scambiano il tradizionale saluto Arvédze a giòbia ‘n bot. Il Generale e lo Stato Maggiore tenendosi a braccio e cantando la Canzone del Carnevale si recano di corsa al Palazzo Municipale.

ore 23.00

Verbale di chiusura in piazza di Città

Nel Palazzo Municipale il Generale passa in rassegna lo Stato Maggiore e appunta sul petto dei propri Aiutanti di Campo le insegne della Campagna. Vengono deposti i simboli del potere, il Sostituto legge il verbale di chiusura.

Mappa evento

Sistema di controllo degli accessi

Piazza di Città e Piazza Ottinetti sono comprese all’interno dello stesso sistema di controllo degli accessi, denominato nel seguito dispositivo centro storico. Il Borghetto ha un suo specifico dispositivo di controllo. Piazza Freguglia ed il Rondolino sono piazze ampie, aperte a tutti e non hanno varchi con accesso limitato.

Dispositivo Centro Storico e Borghetto

Dettaglio Varchi e Vie di Allontanamento

Centro Storico

Varchi di ingresso

Via Palestro/ Corso Botta

Via Macchieraldo/ Via Palestro

Via Corte d'Assisi/ Via Palestro

Varchi di uscita

Via Palestro/ P.A. Balla

Via Arduino

Corso Cavour

Via Piave

Via Siccardi/ Via Benvenuti

Via dei Patrioti

Vie di allontanamento

Via Palestro/ Corso Botta

Via Palestro/ P.A.Balla

Vicolo Cantarana

Vicolo San Martino

Via Macchieraldo / Via Palestro

Via Giacosa

Piazza Santa Marta

Via della Cattedrale

Via Arduino

Via Palestro

Corso Cavour

Via Piave

Via Siccardi / Via Benvenuti

Via Corte d'Assisi / Via Palestro

Via dei Patrioti

Via Bertinatti

Borghetto

Varchi di ingresso

C.so Garibaldi

VVia Guido Gozzano

Varchi di uscita

C.so Garibaldi

Via Guido Gozzano

Vie di allontanamento

C.so Garibaldi

Via Guarnotta

C.so Garibaldi

Via delle Rocchette

Vicolo Borghetti

Via Guido Gozzano

Orari

Dispositivo centro storico

dalle 12.00

  • varchi in funzione con conteggio delle persone in entrata ed in uscita
  • ingresso solo da via Palestro, via Corte d’Assise, via Macchieraldo
  • uscita solo da via Cavour, via Arduino, via Piave


Dispositivo Borghetto

dalle 13.00

  • accredito pubblico per accesso piazza presso fermata autobus nei pressi del Ponte Vecchio
  • entrata pubblico, accompagnato, da Ponte Vecchio
  • uscita pubblico, accompagnato, da Ponte Vecchio
  • area gioco delle arance (p. Lamarmora): i bambini fino a 13 anni ed i genitori o accompagnatori accedono dai portici “Inps” l’area accoglie tutti i bambini, indipendentemente dalla divisa indossata, previa iscrizione presso Tuchini


Prescrizioni di sicurezza


Durante i cortei

    • Non attraversare il Corteo Storico
    • Rimanere sempre a distanza di sicurezza dai cavalli: non sostare mai dietro o di fianco ai cavalli anche se sono fermi
    • Non avvicinarsi al cocchio della Mugnaia
    • Per qualsiasi necessità rivolgetevi al personale dell’organizzazione

Durante la battaglia

    • Rimanere sempre a distanza di sicurezza dai cavalli: non sostare mai dietro o di fianco ai cavalli anche se sono fermi
    • Non inoltrarsi nelle aree direttamente interessate dalla Battaglia delle arance
    • Non appoggiarsi alle reti di protezione: sono flessibili e si piegano
    • Non tirare arance in mezzo alle piazze degli aranceri, non tirate arance né ai cavalli né ai cavallanti
    • E' vietato accedere alle aree direttamente interessate dalla Battaglia delle arance e percorrere via Palestro, piazza di Città e il Borghetto con passeggini e carrozzine
    • Non avvicinarsi al cocchio della Mugnaia

Raccomandazioni

    • Indossare il Berretto Frigio per non essere colpiti dalle arance
    • Non indossare occhiali
    • Guardarsi sempre attorno e proteggersi il volto con un braccio alzato
    • Indossare abbigliamento sportivo e scarpe anti scivolo

Rimangono in vigore le Prescrizioni Generali